Spazio aziende   Spazio lavoratori
News
22/11/2009
3° CONFERENZA DI SERVIZIO WARSAVIA 2009 - Presiederà l'avv. Pietro Vinci

               

...

leggi la news...

03/10/2009
2° CONFERENZA DI SERVIZIO BRATISLAVA 2009 - Presiederà l'avv. Daniela Surkosova

               

...

leggi la news...

10/06/2009
Autorizzate le società del gruppo TAG dal Ministero del Lavoro Italiano

Sono state autorizzate dal Ministero ad operare sul territorio nazionale...
leggi la news...

09/06/2008
1° CONFERENZA DI SERVIZIO

Sabato, 7 giugno 2008, Francavilla al Mare (CH)- Italy


leggi la news...


Cerca
Ricerca il profilo tra migliaia di curriculum vitae dei nostri lavoratori.
Avvia la ricerca

Area riservata GOHR
Username
Password

 
Filtra per:
  Data : 09/06/2008 Titolo: 1° CONFERENZA DI SERVIZIO

Sabato, 7 giugno 2008, Francavilla al Mare (CH)- Italy

 
Moderatore: Avv. Vincenzo Bassi (Tributarista) 
Sono Intervenuti
Sig. Flavio Di Fabio ( Direttore Generale)
Avv. Carla Di Lello ( Specialista in Diritto Europeo)
Sig. Loris Di Fabio ( Amm.re Unico Soweko srl)
Sig.ra Federica Di Fabio ( Socio Unico Timeholding srl)
SLOTIME S.r.o. Bratislava (Slovakia)
Sig.ra Monika Kuciakova ( Amm.re Unico Slotime sro)
Avv. Daniela Surkosova ( Ufficio legale ) 
Dott. Pavol Makovicky ( Responsabile ufficio )
Sig. Oto Kosik ( Commerciale )
POLTIME sp.z o.o. Krakow (Polonia)
Sig.ra Lucyna Barbara Zalesinska ( Amm.re Unico )
Avv. Pietro Vinci (Ufficio legale) 
Avv. Pioterczak Radolslaw ( Ufficio legale )
Dott.ssa Karolina Gawol ( Commercialista )
Sig. Grzegorz Szybka ( Direttore commerciale )
Sig.ra Bernardeta Sieczka ( Commerciale )
Sig. Maciej Siwinski ( Commerciale )
SLOTIME Filiala Cluj-Napoca (Romania)
Sig.ra Adriana Suciu Sorina ( Amm.re Unico )
Avv. Iulia Dana Gansca ( Ufficio legale )
Dott. Loran Anton Ioan Martin ( Direttore commerciale )
Dott. Ionel Termure ( Commercialista )
Stefan Serban ( Commerciale )
 
Austria
Avv. Andreas Eustacchio ( consulente legale con l’incarico d’inizio attività )
Germania
Avv. Gianluca Pagliaro ( consulente legale con l’incarico d’inizio attività )
 
T.A.G. Italia
Avv. Andrea Criber ( Ufficio legale Timeholding )
Dott. Cristiano Corvi ( Commercialista )
Dott.ssa Melania Seccia ( Economa aziendale )
Dott. Luca Di Nicola ( Gruppo Goinfoteam )
Sig. Gianpietro Civitarese ( Responsabile della sicurezza )
Sig.ra Giuliana mattioli ( Responsabile ufficio Ortona )
Sig.ra Annamaria Mattioli ( Auditor )
 
PROGRAMMA SVOLTO
Punto 1. PRESENTAZIONE E APERTURA LAVORI ( relatore Sig. Flavio Di Fabio ):
Il Direttore Generale inizia il suo intervento dando il benvenuto a tutti i presenti alla prima conferenza di servizio della Time Agency Group.
Prosegue rivolgendo un ringraziamento speciale, per il contributo notevole che hanno apportato nel tempo, agli avvocati Carla di Lello e Vincenzo Bassi.
Il suo discorso si concentra sull’attività di somministrazione ed in particolare su 3 punti:
1)     In che contesto nasce?
“L’Italia è una Repubblica e come tutte le Repubbliche è fondata su una Costituzione. Il primo articolo di questa Costituzione l’art. 1 recita che: il lavoro è un diritto”.
“…….il lavoro interinale nasce dalle ceneri degli uffici di collocamento…uffici creati ad hoc dagli Stati civili per favorire l’incontro tra chi offre e chi cerca lavoro. In questo contesto nasce l’evoluzione del sistema lavoro. Gli stati affidano ai privati un servizio sociale molto importante, mettendo a loro disposizione risorse economiche che appartengono solo alla collettività, come la formazione professionale”.
 
2)     Qual è il suo scopo nel mondo del lavoro?
“ Laddove esiste una concentrazione di denaro nascono gli interessi, dall’unione degli interessi germogliano le lobby, effetto degenerativo del sistema. Il loro modo di operare è sempre lo stesso: entrano in uno Stato, creano una società e in concorso con le Istituzioni o meglio pezzi di esse ne condividono interessi. Ma da qualche anno le cose stanno cambiando”.
 
3)     Quale sarà la sua evoluzione?
“ Stiamo viaggiando verso l’Europa Unita in senso compiuto. Il mercato del lavoro è in piena evoluzione, da locale si va trasformando in globale.
………le lobby in questo grande mercato stanno perdendo tutto il loro potere e tra qualche tempo si potrà veramente dire che: il re è nudo!!
La conferma a tutto quanto questo ha un nome: Time Agency Group”.
 
Il sig. Di Fabio continua il suo discorso affermando che:
“………..gli interessi del nostro gruppo coincidono con gli interessi di quanti vi lavorano, perciò vi dico: Noi dobbiamo sentire per intero il peso delle nostre responsabilità”.
“Le regole che oggi scriveremo per noi dovranno essere giuste ed eque, affinchè altri possano partire da queste,………..noi dobbiamo essere il vero, unico, grande incontro tra le aziende e i lavoratori. Offrendo alle prime le garanzie che chiedono ed a quanti vi lavorano le certezze di cui hanno bisogno. Oggi il mercato globale del lavoro è ancora molto sulla carta. Ma noi, ed altre realtà come noi, potranno far si che presto tutti possano beneficiare dei suoi vantaggi”.
Conclude dicendo a tutti i presenti che:
“Sistemi di sfruttamento come il caporalato e quant’altro, conosceranno quanto prima il loro tramonto!”
A questo punto viene dato inizio alla conferenza e si entra nel vivo dei lavori.
Punto 2. REDAZIONE DI CONTRATTI COMMERCIALI TRA SLOTIME, POLTIME E SLOTIME DIVISIONE ROMANIA E AZIENDE UTILIZZATRICI.
Presentazione dell’avv. Carla Di Lello ed intervengono:
-         Avv. Daniela Surkosova che relaziona a proposito della disciplina giuridica della società Slotime sro ed organizzazione e coordinamento con il diritto italiano in materia di contratti di somministrazione.
Di seguito accenna anche alla nuova legge del diritto del lavoro slovacco sulle agenzie di somministrazione.
-         Avv. Iulia Dana Gansca parla della redazione dei contratti tra Slotime divisione Romania e le aziende utilizzatrici.
-         Dott.ssa Karolina Gawol interviene esponendo la legislazione polacca in materia di somministrazione di lavoro.
Segue una discussione in merito alle difficoltà del diritto applicabile e si arriva alla conclusione di elaborare un contratto globale che riesca a contemplare tutte le clausole che non possono essere eliminate secondo le normative interne dei singoli paesi di riferimento.
Detto lavoro verrà svolto in maniera congiunta dagli avvocati dell’Italia, della Slovakia, della Polonia e della Romania.
 
Punto 3. LA NORMATIVA SULLA SICUREZZA E POSSIBILI DIFFICOLTÁ APPLICATIVE
Intervengono:
-         Il Sig. Gianpietro Civitarese, responsabile della sicurezza, che incentra il suo discorso sull’Art. 26 del nuovo T.U. della sicurezza entrato in vigore il 15/05/2008 e che prevede un inasprimento delle sanzioni.
Secondo il T.U. il DATORE DI LAVORO deve effettuare la valutazione di TUTTI i rischi (anche lavoro notturno, stress, ecc.).
Nell’Art. 26 è prevista una sorta di collaborazione tra la società che fornisce e quella che utilizza il personale.
L’utilizzatore, deve verificare:
• l’idoneità tecnico-professionale (tra non molto usciranno degli elenchi atti a tale scopo)
• il Certificato d’iscrizione, della società di somministrazione, alla Camera di Commercio
• il Certificato che attesta che la società di somministrazione è idonea a svolgere detto lavoro.
Inoltre, sempre l’utilizzatore, deve informare la società di somministrazione dei rischi dei lavori che i dipendenti saranno chiamati a svolgere.
Se, l’utilizzatore non adempie a quest’ultimo obbligo d’informativa, spetta alla società fornitrice elaborare un elenco dei rischi, sottoporlo all’attenzione dell’utilizzatore (che dovrà indicare quelli presenti nella sua azienda) ed infine farlo firmare ai singoli lavoratori, per presa conoscenza, insieme alla lista dei dispositivi di protezione messi a disposizione dalla società fornitrice di personale.
Per quanto riguarda il personale che lavora in ufficio, la suddetta collaborazione con l’azienda utilizzatrice cessa di esistere ed è a totale carico del datore di lavoro: nominare un responsabile della sicurezza, nominare il medico competente e fare la valutazione dei rischi.
Sempre l’Art. 26 prevede che nei singoli contratti di somministrazione debbano essere indicati i costi amministrativi della sicurezza, pena la nullità del contratto.
Si tratta di fare un’unica valutazione forfettaria dei costi sostenuti ad es. per la formazione, l’assicurazione, ecc.
A conclusione del suo intervento, il Sig. Civitarese, ricorda che per soddisfare le esigenze richieste dalla Legge, oltre a quanto esposto il lavoratore dovrà sottoporsi a visita medica d’idoneità da parte del medico competente, sia preassuntiva che periodica.
 Questo di solito viene svolto dall’impresa utilizzatrice ma, visto che il personale è regolarmente assunto all’estero, la visita medica verrà fatta dai medici dei paesi di provenienza ed in Italia si faranno solo le visite periodiche.
Lo stesso per quanto riguarda il piano della sicurezza e la nomina del responsabile della sicurezza, tutto verrà fatto nei singoli paesi di provenienza del personale.
Viene precisato anche che:
IL PIANO DELLA SICUREZZA, deve essere fatto da tutte le aziende che interagiscono con altre aziende ed IL DOCUMENTO DI SICUREZZA da TUTTE le aziende, indipendentemente dall’attività che svolgono.
-         L’avv. Carla Di Lello interviene ponendo all’esperto delle domande circa la comparazione che viene fatta, in questo Art. 26, tra contratto di appalto e somministrazione.
Inoltre, i documenti richiesti prescindono dalla possibilità che le aziende che operano in Italia possono essere anche straniere.
-         Il Sig. Flavio Di Fabio provoca l’assemblea affermando che, l’Italia ha applicato il testo sulla sicurezza ad uso interno senza tener conto che facciamo parte dell’U.E. e che ci possono essere imprese straniere come le nostre che sono operative sul territorio italiano.
-         Segue un dibattito tra i professionisti presenti circa le differenze legislative in materia di sicurezza nei rispettivi paesi. Tra questi si distingue quello dell’avv. Daniela Surkosova che sottolinea che: anche nel suo Paese è entrata in vigore questa legge sulla sicurezza ed è uguale a quella italiana; in Slovakia bisognerà far compilare ad ogni dipendente il MODELLO E101 e dopo intraprendere una procedura burocratica molto complessa. In mancanza di questo modello è come se il dipendente non fosse assicurato contro i rischi sul lavoro. Inoltre, per una totale copertura dei rischi, non basta questo modello ma bisogna avere anche un’assicurazione commerciale oltre a quella obbligatoria.
L’intervento dell’avv. Surkosova è approvato all’unanimità dagli altri avvocati in quanto anche negli altri Stati è previsto questo tipo di assicurazione.
Punto 4. AMMINISTRAZIONE GENERALE FISCALE DEL GRUPPO
Intervento dell’avv. Vincenzo Bassi che s’ incentra su:
-         Individuazione delle strutture che, riducendo i rischi di contestazione della stabile organizzazione occulta, assicuri in modo legittimo una più razionale gestione dei costi tributari.
-         Verifica della sussistenza di obblighi fiscali di sostituto d’imposta da parte delle società non residenti.
-         Profili IVA relativi alla somministrazione di lavoro interinale svolta da società U.E. non residenti a favore di soggetti italiani.
Punto 5
 - ORGANIGRAMMA PERSONALE E MISURE DI CONTROLLO
 - APERTURA DI NUOVI UFFICI IN ITALIA, SLOVAKIA, POLONIA E ROMANIA
Intervento del Sig. Flavio Di Fabio che presenta l’ORGANIGRAMMA INTERNO che dovrà assumere il gruppo TAG e le funzioni che tutti soggetti variamente dislocati dovranno assolvere.
Punto 6. APERTURA DI UFFICI DI RAPPRESENTANZA E COMMERCIALE IN AUSTRIA E GERMANIA DA PARTE DI SOWEKO SRL-LA COMMERCIALE DEL GRUPPO
Intervengono:
-         Avv. Gianluca Pagliaro (Germania) che relaziona sulle misure di protezione nel mercato tedesco nei confronti dei nuovi membri, particolarmente Romania, tramite l’introduzione da parte dello Stato di una Certificazione sull’attività di somministrazione e la definizione di una retribuzione minima stabilita dallo stesso Stato per ogni tipo di lavoro.
Per avere detta Certificazione bisogna avere uno stabilimento in Germania(ad. Es. una filiale della Slotime).
Quindi il solo problema è quello di ottenere l’Autorizzazione in quanto per quanto riguarda i pagamenti, i contributi ecc. ci si basa sulla nazionalità del datore di lavoro.
 
-         Avv. Andreas Eustacchio (Austria) che espone i requisiti legali necessari per svolgere la prestazione di servizi con il distacco temporaneo dei propri lavoratori sul mercato austriaco.
In particolare, afferma che, in Austria non ci vuole un’autorizzazione particolare, però vi è la specifica necessità di NOTIFICARE al Ministero del Lavoro austriaco che s’intende operare con un’attività di somministrazione di personale in territorio austriaco.
La suddetta notificazione BASTA SOLO se l’attività di somministrazione è regolamentata anche negli altri Stati in cui si opera.
Se la regolamentazione non esiste allora l’agenzia di somministrazione deve dimostrare di aver effettuato quest’attività per almeno due anni negli ultimi dieci.
Per quanto riguarda il permesso di lavoro dei dipendenti, conviene utilizzare operai residenti in Austria e che lavorano in Austria da almeno 12 mesi continuativamente oppure utilizzare stranieri ma, in questo caso, bisogna dimostrare di avere un reddito regolare che proviene da un’attività legittima.
Conclude affermando che dal 2009 in poi non serve più il permesso di lavoro e quindi si hanno maggiori possibilità di operare senza particolari impedimenti.
 
Punto 7. PRESENTAZIONE SITO INTERNET DEL GRUPPO
Interviene il Dott. Luca Di Nicola del Gruppo Goinfoteam che è anche l’autore materiale del sito e mostra ai presenti tutte le possibili applicazioni del sito stesso per migliorare l’operatività e l’efficienza del gruppo.
A questo punto il Sig. Flavio Di Fabio prende la parola per concludere l’incontro, ringrazia tutti i partecipanti dando loro appuntamento a BRATISLAVA 2009- 2º CONFERENZA DI SERVIZIO- SABATO 23 MAGGIO, presiede l’avv. Daniela Surkosova, modera la Dott.ssa Melania Seccia.
ARRIVEDERCI A TUTTI
 

 GALLERIA FOTOGRAFICA DELL'EVENTO:

Sfoglia

Vai a inizio pagina
 

TIME AGENCY GROUP © 2008 | P.IVA IT02230790699 | Privacy Policy Home | Chi siamo | Rete europea | Gallery | Servizi | Area riservata | Contatti